Presidente

Mi chiamo Alessio Guazzini sono nato a Massa Marittima il 3 giugno del 1978 residente da sempre in Maremma. Ho iniziato la mia avventura nel mondo ludico da giovanissimo, come gran parte dei giocatori, con i primi giochi da tavolo e giochi intelligenti come Lego, Editrice Giochi e altre case editrici, per poi approdare a 12 anni nel fantastico mondo dei Giochi di Ruolo che tutt'ora mi vedono in prima linea.

Amante sfegatato del Gioco di Ruolo OLD School e dell'interpretazione pura nel GDR, ho ormai perso il conto di quanti giochi sono stato giocatore e/o dungeon master. La mia passione ha avuto il suo picco massimo tra il 2008 e il 2013 dove con Dungeons&Dragons, giocato in tutte le sue versioni, mi sono fatto conoscere su GDRItalia, dove adesso ricopro il ruolo di Presidente.

Nel 2010 ho intrapreso anche due anni di scuola di improvvisazione teatrale per acquisire le tecniche necessarie per essere d'esempio nell'interpretazione durante una buona sessione di GDR.

Sono infine approdato a GRVItalia nel 2014, grazie alle recensioni per GDRItalia del mondo live del GDR,ed ho potuto così espandere ed esprimere a pieno la passione teatrale nell'interpretare liberamente i miei personaggi e gestire dal vivo altri giocatori, pur non abbandonando mai la passione per le sessioni da tavolo che tutt'ora mi accompagna.

Nello stesso 2014 feci la conoscenza diretta di Mirella, da cui è nata subito una stretta amicizia, ed in quella sede le gettai l'idea di un associazione di associazioni che rappresentasse tutto il mondo ludico libero. Passano gli anni, passano le partite e finalmente, nell'estate del 2017, Mirella mi ricontattò e mi propose di rendere realtà quel sogno che condividemmo 3 anni prima. Adesso siamo qui nel 2018, a distanza di solo un anno, a parlare di FEDERLUDO, una realtà etica e condivisa del mondo ludico senza scopo di lucro che cresce ad ogni passo, fiera di essere la capofila di un bellissimo mondo di giocatori ludici liberi.

Carta dei Valori ludici

CARTA DEI VALORI LUDICI

Parte integrante allo Statuto di FEDERLUDO A.P.S.

Federazione Italiana di Associazioni Ludiche

 

Federludo si prefigge l'obiettivo di riunire e rappresentare le associazioni senza scopo di lucro che svolgono attività ludiche, come definite qui di seguito, e che hanno nei loro principi base lo scopo di diffondere la Cultura del Gioco cosiddetto “Intelligente”, inteso come strumento che consente agli esseri umani di ogni età di interagire direttamente tra loro e con il proprio immaginario attraverso un sistema di regole che chiedono di essere rispettate. Si ricomprende in tale definizione, in generale, ogni forma di Gioco non già disciplinato come gioco sportivo, d’azzardo o comunque indirizzato al mero conseguimento di premi in denaro.

Definizione di Gioco ed esclusioni

Per “Gioco" e, nel complesso, per “attività ludica”, si intende qualsiasi attività liberamente svolta a cui si dedichino, singolarmente o in gruppo, bambini o adulti senza altri fini immediati se non la ricreazione e lo svago, sviluppando ed esercitando nello stesso tempo capacità intellettive, relazionali, fisiche e manuali.

Restano esclusi da tale definizione i giochi sportivi e i giochi di fortuna che escludono la componente di abilità dell’individuo o fortemente competitivi e incentrati sulle puntate in denaro. Tali giochi risultano legati a dinamiche e valori diversi da quelli perseguiti e tutelati da Federludo.

Una Associazione può chiedere di far parte di Federludo dichiarando di:

  • essere apartitica e apolitica;
  • non avere finalità di lucro;
  • non promuovere attività legate al gioco d’azzardo o paragonabile a tale;
  • rispecchiarsi pienamente e senza riserve negli ideali e negli obiettivi di Federludo indicati nella presente Carta dei Valori e nello Statuto della Federazione;
  • avere un oggetto sociale compatibile con quanto riportato al seguente paragrafo.

Finalità Comuni a tutti gli Associati

Federludo promuove il Gioco in tutte le sue forme e la diffusione della Cultura del Gioco a tutti i livelli e a tutte le età. Proprio obiettivo è la proposizione di una corretta fruizione del Gioco inteso come occasione di divertimento e di crescita personale, nonché facilitatore delle comunicazioni e dell’interazione fra gli individui, anche in ambito professionale e familiare.

Federludo intende tutelare il Diritto al Gioco dei fanciulli, come sancito dall’art. 31 della Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e rivendica il Diritto al Gioco anche per giovani, adulti e famiglie, come diritto a dedicarsi ad attività ludiche, ricreative e di svago adatte alle specifiche età e inclinazioni e partecipando liberamente, in condizioni di uguaglianza e di mezzi appropriati di divertimento, a eventi, comunità e organizzazioni ludiche e culturali, diritto riconosciuto dall’art. 24 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Tale scopo si attua attraverso la solidarietà e tutela delle Associazioni federate, prodigandosi nella facilitazione per la realizzazione di attività, eventi e propositi da queste promosse o divulgate.

Identità di Federludo

Federludo, al fine di promuovere il gioco nelle incarnazioni identificate dal presente documento e nel proprio Statuto, intende affiancarsi alle Associazioni che ne fanno parte e, con tale agire, mantenere l’identità propria e di ciascuna Associazione associata. In conformità a tale ideale le Associazioni membri di Federludo possono promuovere, a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  • Attività Ludiche, realizzando eventi, fiere, kermesse, mostre, incontri, tornei, meeting di gioco, aperti a tutti come a gruppi specifici di giocatori e/o simpatizzanti tali;
  • Attività Culturali e Formative, realizzando percorsi di formazione, seminari, convegni e laboratori aperti a tutti coloro che desiderano approfondire il tema Gioco nei suoi molteplici aspetti, in modo da favorire scambio culturale e intergenerazionale;
  • Attività Divulgative e Comunicative, facendosi promotrici, in Italia come all'estero, della diffusione di giochi da tavolo, di società, di ruolo, di interpretazione e narrazione, di simulazione, di carte, tridimensionali e di miniature, antichi tradizionali o moderni, sia attraverso persone ed eventi che attraverso internet, pubblicazioni on line e cartacee, blog, canali social, mailing list.

Tale elenco riflette l’attività già posta in essere dai membri fondatori di Federludo e gli ideali condivisi dalle associazioni al tavolo costituente di LuccaConsulta. Al fine di mantenere l’identità e lo spirito della fondazione di Federludo gli associati si impegnano a effettuare attività di promozione sociale quali, a titolo esemplificativo, quelle indicate nella lista a seguire:

  • Promozione, coordinamento e gestione di Centri della cultura ludica, Biblioteche specializzate nel gioco, Ludoteche, Centri gioco-laboratori di manualità ludica-creativa e artistica;
  • Promozione, coordinamento e gestione di gruppi di appassionati interessati a condividere attività ludiche specializzate rivolte ai soli partecipanti e/o mirate a divulgare le proprie esperienze e conoscenze;
  • Promozione, coordinamento e gestione di incontri ludici e/o tornei di giochi non finalizzati alla vincita di premi in denaro (o comunque di valore considerevole);
  • Attività volte al riciclo per la realizzazione di strumenti ludici e al restauro e riutilizzo giochi e i giocattoli del passato per favorire lo scambio intergenerazionale e come strumento di trasmissione della storia e delle tradizioni;
  • Attività di animazione urbana (quali feste ed eventi di piazza e strada, festival, sagre, feste tradizionali di città e di paese, del vicinato ecc.) che utilizzano il gioco come strumento di comunicazione e socializzazione fra gli individui;
  • Attività di ricerca, di formazione, sensibilizzazione, mostre, installazioni, convegni, forum con scambi di esperienze nell’ambito ludico (gioco, giocare e giocattolo) con particolare riferimento agli ambiti pedagogico, socio-culturale, artistico, ambientale;
  • Attività ludiche quale strumento di formazione professionale riferito sia a specifici ambiti professionali sia come strumento di sviluppo delle capacità decisionali, di coaching e di team building;
  • Attività didattiche, interventi e laboratori nelle agenzie scolastiche, extrascolastiche, e presso le sedi delle rispettive associazioni, al fine di creare un circuito di divulgazione, promozione e approfondimento sul gioco;
  • Attività di informazione e divulgazione a mezzo stampa, web o qualsivoglia altro media di tutto ciò che afferisce agli argomenti di cui in premessa.

 

PDF Scaricabile

 

Statuto

FEDERLUDO A.P.S.
Federazione di Associazioni Ludiche

 

Titolo I – Disposizioni generali

 

Art. 1 Denominazione e disposizioni generali

È costituita la Federazione Italiana di Associazioni Ludiche denominata Federludo, Associazione di Promozione Sociale ai sensi del Codice del Terzo Settore (D.Lgs. 117/2017), a seguire alternativamente come “Federludo” o “Federazione”. La durata della Federazione è illimitata.

Art. 2 Sede principale e secondarie

La sede legale della Federludo è sita, in sede di avvio dell’associazione, in Follonica (GR), Viale 2 Giugno 22, c/o Guazzini; la sua eventuale variazione non è considerata modifica statutaria e può essere stabilita dal Consiglio Direttivo di Federludo.

La Federazione può costituire sedi secondarie, permanenti o transitorie, denominate "sedi accessorie" e finalizzate allo svolgimento delle attività istituzionali di Federludo; in nessun caso le sedi accessorie sono considerate associazioni autonome e saranno disciplinate da apposito regolamento, all’uopo stilato.

Art. 3 Esclusione del fine di lucro

È esplicitamente escluso il fine di lucro.

La Federazione è autonoma, democratica, apartitica; si ispira a principi di carattere solidaristico e democratico e, in un contesto di sussidiarietà, ha lo scopo di realizzare con e tramite i propri associati le attività tese a promuovere, sostenere e sviluppare organizzazioni di volontariato e associazionismo di tipo ludico.

Federludo si avvale prevalentemente dell’attività dei propri associati e delle persone fisiche che ne fanno parte prestata in modo personale, spontaneo e gratuito, senza fini di lucro, neanche indiretto ed esclusivamente per fini di solidarietà. Per lo svolgimento delle proprie attività istituzionali Federludo potrà anche avvalersi, ravvisate le necessità, di prestazioni di lavoro dipendente, autonomo o di altra natura, anche facendo ricorso ai membri delle associazioni a essa associate, con le modalità e nei limiti fissati dalla legge.

È fatto divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitali durante la vita dell’associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge o frutto dello scioglimento della Federazione e siano effettuate a favore di altre organizzazioni non aventi fini di lucro che, per legge, statuto o regolamento, operino in analogo settore, facendo in primis riferimento ove possibile alle associazioni proprie affiliate.

Leggi tutto...

Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo di Federludo APS è così composto:

 

Presidente:

ALESSIO GUAZZINI (GDR Italia)

Vice Presidente:

MIRELLA VICINI (ProGioco - Firenze)

Segretario:

GIOVANNI BACARO (La Costola dei Barbari - Trieste)

Tesoriere:

ARTURO PARISI (Camarilla Italia)

 

Consiglieri:

DANIELE CASOTTI (GRV Italia)

CARLO MARIA GERVASIO (La Plancia Piena - Bari)

GIACOMO CIOJA (Area Games - Forlì)

MATTEO GALLI (Fantasika Group - Novara)

IVAN CAVESTRO (Aeterna Nox - Monza e Brianza)

CRISTIANO SEGOLIN (Alea - Trieste)

 

Maggiori informazioni sulle Associazioni formanti il direttivo e in generale facenti parte di Federludo, si possono trovare nella pagina Associazioni

Back to Top